Arrivano i “Buoni spesa” per le famiglie che si trovano in una situazione di grave difficoltà economica, e non hanno avuto accesso finora ad altre misure varate dal Governo.


L’Unione dei Comuni ha approvato l’avviso che contempla tutti i requisiti richiesti per poter accedere al “buono spesa”, spendibile in tutti gli esercizi convenzionati per l’acquisto di generi di prima necessità: generi alimentari, dunque, ma anche per l’igiene personale e della casa e per i farmaci.


I buoni spesa hanno validità di 30 giorni dall’emissione e l’importo mensile che ogni famiglia può ricevere varia dai 200 ai 500 euro, in base al numero dei componenti del nucleo familiare.


Ciascun richiedente dovrà inoltrare la domanda (modulo di autocertificazione) al Comune dell’Unione dove ha la residenza o il domicilio (titolo di soggiorno per cittadini stranieri), entro il 30 aprile 2020. A questo riguardo, è importante ricordare che in ciascun Comune la concessione dei buoni spesa avviene secondo l’ordine cronologico di presentazione delle richieste, fino all’esaurimento delle risorse disponibili.


Potranno accedere ai buoni spesa i nuclei familiari:


a) in carico al servizio sociale, i cui membri non usufruiscano di prestazioni assistenziali (RdC, Rei, Naspi, Indennità di mobilità, CIG), oppure che ne usufruiscano ma di importo inferiore a quanto previsto per la propria fascia di appartenenza, e per i quali lo stesso attesti la condizione di fragilità sociale e l’opportunità di un intervento di sostegno alimentare in relazione a condizioni venutesi a determinare a seguito del sopravvenire dell’emergenza epidemiologica CoViD-19. Per tali soggetti l’invio della richiesta di erogazione del buono alimentare può essere inviata direttamente dal Servizio sociale al comune di residenza / domicilio


b) in cui non siano presenti redditi da lavoro in ragione delle seguenti modifiche della condizione occupazionale di loro componenti intercorse a far data dalla dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica CoViD-19 per ragioni connesse alla stessa:
nel caso di lavoratore dipendente a tempo indeterminato:
- risoluzione del rapporto di lavoro
- sospensione dell’attività lavorativa, in assenza/attesa di attivazione di ammortizzatore sociale
nel caso di lavoratore dipendente a tempo determinato ovvero impiegato con tipologie contrattuali flessibili:
- conclusione del rapporto di lavoro
nel caso di lavoratore autonomo:
- cessazione o sospensione della propria attività, in quanto non rientrante tra quelle inserite nell’elenco di cui all’allegato al decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 25 marzo 2020;
nel caso di lavoratore intermittente o a chiamata:
- consistente riduzione della propria attività


c) disoccupati / inoccupati

 

Requisiti economici
Indipendentemente dalle condizioni di cui ai punti precedenti, il buono spesa non sarà erogato ai nuclei familiari titolari di uno o più depositi e conti correnti bancari e postali, per i quali la sommatoria dei valori del saldo contabile attivo, al lordo degli interessi, al 31 marzo 2020, sia superiore a una soglia di € 5.000,00, accresciuta di € 2.000,00 per ogni componente il nucleo familiare successivo al primo, fino a un massimo di € 10.000,00


Modalità di concessione dei buoni spesa e di assegnazione dei generi di prima necessità:
Per i nuclei familiari in carico al servizio sociale la concessione del buono spesa può avvenire mediante richiesta da parte del servizio sociale stesso al Comune con attestazione della condizione di fragilità sociale e dell’opportunità di un intervento di sostegno alimentare.


Per i nuclei familiari non in carico al servizio sociale, ma in possesso dei requisiti, la concessione del buono spesa avviene previa presentazione di apposita istanza da parte di un suo componente maggiorenne al Comune dove ha fatto domanda. 


La domanda, redatta sull’apposito modulo scaricabile da questa pagina (vedi allegato) o da uno dei siti web dei comuni dell’Unione, dovrà essere inviata per e-mail all’indirizzo pec del Comune: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (da qualsiasi indirizzo email, quindi non necessariamente da pec), allegando copia di un documento d'identità, oppure consegnata presso l’Ufficio protocollo del Comune, negli orari di apertura: a Vinci il martedì dalle 9 alle 13 e a Spicchio Sovigliana lunedì e giovedì dalle 10 alle 13.


In ciascun comune la concessione dei buoni spesa e l’assegnazione dei generi di prima necessità avviene secondo l’ordine cronologico di presentazione delle richieste sino all’esaurimento delle risorse disponibili.


I Comuni verificheranno la veridicità delle dichiarazioni rese in sede di presentazione dell’istanza provvedendo, in caso di accertata mendacità, al recupero delle somme erogate e alla denuncia all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 76 del DPR n. 445/00.


Per avere assistenza alla compilazione della domanda di accesso ai buoni spesa, è possibile contattare gli sportelli sociali dell’Unione dei Comuni, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.30 ai seguenti numeri: 

 

0571 978141 - 0571 686331 - 0571 906220 - 0571 656202 - 0571 638204 (selezione 2) - 0571 268333 - 0571 600272 - 0571 917561 - 0571 699257 - 0571 699258 - 0571 933238 - 0571 9803209 - 0571 9803244.


In allegato è possibile scaricare la guida su come e dove presentare l'istanza nelle lingue francese, inglese, arabo e cinese.




 

Attachments:
Download this file (20200008734_01.pdf)Supporto telefonico alla compilazione per stranieri[ ]789 kB2020-04-08 11:46
Download this file (avviso corretto-2.pdf)Avviso buoni spesa[ ]48 kB2020-04-06 08:13
Download this file (Dove e come fare domanda con comuni del Valdarno ARABO.pdf)Guida in arabo all'autocertificazione[ ]1324 kB2020-04-08 11:40
Download this file (Dove e come fare domanda con comuni del Valdarno ITA FRAN.pdf)Guida in francese all'autocertificazione[ ]602 kB2020-04-08 11:40
Download this file (Dove e come fare domanda con comuni del Valdarno_ENGLISH.pdf)Guida in inglese all'autocertificazione[ ]558 kB2020-04-08 11:40
Download this file (DOVE E COME FARE DOMANDA ITA CIN.pdf)Guida in cinese all'autocertificazione[ ]612 kB2020-04-08 11:40
Download this file (Informativa Vinci.pdf)Informativa sulla privacy[ ]61 kB2020-04-03 08:49
Download this file (Modulo domanda_benefici_Covid19_versione_02_04_20.doc)Modulo di domanda in doc[ ]383 kB2020-04-03 08:48
Download this file (Modulo domanda_benefici_Covid19_versione_02_04_20.pdf)Modulo di domanda in pdf[ ]71 kB2020-04-03 08:49

Notizie dal Comune

Peste Suina Africana - Maggiori Info

Sono stati segnalati casi di peste suina africana (PSA) in Piemonte e in Liguria, rispettivamente nelle province di Alessandria e Genova, significativamentevicini al confine nord – ovest  della Regione Toscana.La peste suina africana (PSA) è una malattia virale dei suidi (suini e cinghiali), solitamente letale in pochi giorni.

Torna a Vinci "Piccolo genio" per la gioia dei bambini

Sesta edizione della rassegna teatrale Piccolo genio dedicata ai bambini, che presenta un programma molto interessante.

Gli spettacoli si terranno nel teatro di Vinci la domenica pomeriggio e sono quattro gli appuntamenti da segnare nel calendario: 30 gennaio e 6-20-27 febbraio.

Il sindaco Torchia: “Controllo di vicinato contro i furti a Faltognano”

Purtroppo ogni anno in prossimità delle feste natalizie e subito dopo assistiamo ad una sorta di recrudescenza dei furti con scasso nelle abitazioni private. Ho più volte segnalato il problema ai responsabili dell’ordine pubblico e della sicurezza, manifestando la necessità di intensificare il controllo del territorio attraverso un'implementazione del numero degli agenti. Le mie richieste, come quelle di tutti gli altri sindaci dei Comuni limitrofi, non sono state esaudite perché la disponibilità di agenti è molto limitata e negli ultimi mesi sono stati impiegati in attività di controllo diverse”. A dirlo è il sindaco di Vinci Giuseppe Torchia in relazione all'aumento dei furti a Faltognano.

Eventi Gennaio

Città di Vinci 

scopri tutti gli eventi!

Eventi

Comune di Vinci, divieto di accensione di fuochi all'aperto fino al 28 gennaio

Divieto di accensione di fuochi all'aperto e abbruciamenti di sfalci, potature, residui vegetali fino al 28 gennaio.

Proroga termini Concorso "Olio di qualità Extra vergine d'oliva del Montalbano"

E' stata prorogata la scadenza per la raccolta dei campioni di olio in occasione della 21esima edizione del Concorso “Premio dell’olio di qualità extravergine del Montalbano”, promosso dai Comuni di Vinci e Cerreto Guidi (Firenze) con la collaborazione di Anapoo, l’Associazione nazionale assaggiatori professionisti olio di oliva. 

Servizio gratuito di redazione ISEE presso il Comune di Vinci

Dal 10 febbraio presso il Comune di Vinci sarà attivo il servizio gratuito di redazione dell’ISEE.

Per usufruire del servizio occorre prenotare un appuntamento telefonando al n. 371 3571618 il lunedì, giovedì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00. 

Bando Erogazione Contributi Per Imprese Nei Centri Storici Toscani

La Regione Toscana ha pubblicato un bando per l'erogazione di contributi a fondo perduto a favore delle Imprese commerciali e della ristorazione localizzate nei centri storici dei comuni toscani. E' possibile presentare domanda da oggi fino al 4/02/2022.

Di seguito il link con tutti i dettagli: https://www.sviluppo.toscana.it/ristori_centri-storici

  • Calcolo IMU 2021
    • URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico
  • Piano strategico Metropolitano
  • Vinci Bandiera Arancione
  • Anagrafe on-line
  • Unione dei Comune Empolese-Valdelsa
  • Toscana ovunque bella
  • INFORMABENE

Link utili

Torna all'inizio del contenuto