Carlo Ossola delinea le analogie tra i due e li pone come i veri padri della “humanitas”.


Venerdì 17 settembre 2021 è stata una giornata speciale per la città di Vinci. Si è svolta, infatti, dopo un anno di pausa causato dall'epidemia da Covid-19, la LX edizione della Lettura Vinciana, l'evento culturale per eccellenza della città che ha dato i natali al grande genio Leonardo. Una Lettura Vinciana di particolare significato per l'Amministrazione comunale, voluta fortemente nonostante le difficoltà nell'organizzarla e i continui rimandi dovuti all'emergenza sanitaria che è ancora purtroppo in corso.


"Averci creduto e averla proposta in questo 2021 nonostante tutto ciò che è accaduto - ha evidenziato il sindaco Giuseppe Torchia - ci permette di riallacciare un filo interrotto per questa città. Era importante ridare continuità alla tradizionale riflessione su Leonardo perché rappresenta anche un segnale di speranza per uscire da questa situazione complicata. La pandemia ci ha fatto riscoprire il modo con cui riportare la cultura in piazza".


L'Amministrazione comunale di Vinci, dunque, ha voluto dare un segnale, riuscendo a organizzare un evento che, nonostante sia giunto alla sua 60esima edizione, rappresenta una prima assoluta per vari aspetti: "È la prima volta che viene organizzato di venerdì (e non di sabato), e che si svolge a settembre anziché ad aprile - ha sottolineato il vicesindaco con delega alla Cultura, Sara Iallorenzi - E poi, è la prima lettura dopo la pandemia e la prima volta che si tiene all'aperto, nella suggestiva ed evocativa piazza Guido Masi, ai piedi del castello di Vinci e di fianco a uno dei simboli più rappresentativi della città, l'Uomo di Vinci di Mario Ceroli. Insomma, è un'edizione storica, che mette insieme due grandi pensatori come Dante e Leonardo. La Lettura Vinciana è da sempre un'occasione per approfondire gli studi e per produrre di conseguenza nuovo sapere che rimane agli atti nel tempo. Con questa sessantesima edizione abbiamo voluto lanciare un messaggio importante, in una cornice fatta delle bellezze architettoniche e paesaggistiche della nostra città per renderla ancora più inclusiva. L'organizzazione non è stata semplice ma ciò che ci ha fortemente trainato sono state la volontà e la determinazione nel raggiungere il risultato. Per questo ringrazio tutti i dipendenti comunali che hanno reso possibile la realizzazione dell'evento".


La lettura
Ospite illustre della serata è stato Carlo Ossola, docente di “Letterature moderne dell’Europa neolatina” presso il Collège de France, che nel corso del suo intervento ha trattato del rapporto tra Leonardo e Dante, in occasione del 700enario della morte del Sommo Poeta: Ossola, infatti, è anche presidente del Comitato Nazionale delle Celebrazioni Dantesche. Il titolo della Lettura Vinciana è “De l'esser universale”: la visione di Leonardo nell'eredità di Dante”.


"In 60 anni di Letture - ha precisato la direttrice della Biblioteca Leonardiana e del Museo Leonardiano di Vinci, Roberta Barsanti - è sempre rimasta una lacuna: nessuno aveva ancora mai analizzato il rapporto di Leonardo con i testi di Dante e la sua eredità. E non potevamo colmarla meglio di così, con il professore Ossola, tra i massimi esperti di Dante e della cultura italiana in generale".


"Se guardiamo la storia e i relatori di questo evento - ha aggiunto Torchia - possiamo dire di essere sempre rimasti fedeli all'idea originaria del suo ideatore, Renzo Cianchi: la necessità di individuare una forma con cui superare il modo superficiale e folcloristico con cui si racconta Leonardo. Su questo palco, infatti, è passato il meglio della cultura italiana e internazionale. E oggi abbiamo l'onore di avere come 'Lettore' un altro grande esponente di questo albo d'oro, Carlo Ossola, nell'occasione unica di mettere insieme e confrontare il pensiero di Dante con quello di Leonardo: due pilastri della cultura italiana e occidentale".


Ma anche i "due veri fondatori dell'Umanesimo", così come ha introdotto Ossola nel suo intervento, perché entrambi legavano l'uomo e il suo ruolo con i concetti più astratti e universali del Creato. Sempre per Ossola, il pensiero di Dante e quello di Leonardo erano più vicini di quanto ci racconta la storia e di come vengono oggi considerati: "Il termine leonardiano della 'sperienzia' (esperienza, ndr) lo ritroviamo ben 12 volte nella Divina Commedia di Dante - ha spiegato il docente del Collège de France - Ciò fa comprendere come anche per Dante la comprensione dell'universo passasse necessariamente dall'esperienza".


Per spiegare meglio questa tesi, Ossola cita il principio di analogia, grazie al quale l'uomo è in grado di riconoscere gli oggetti che lo circondano, sia quelli più vicini che quelli più lontani, riuscendo in questo modo a catalogarli e a comprendere quindi il mondo intero: "In Leonardo è concentrata una sapienza di secoli, basta notare la contiguità che egli stabilisce nel regno animale dicendo che tutto questo regno 'ha similitudine di membra'. È lo stesso concetto espresso da Dante quando nel Paradiso parla di orma, forma e norma. In questo senso, trovare un ordine, un senso, una similitudine tra le cose lontane e quelle vicine significa trovare elementi di analogia per arrivare a un punto di convergenza e comprendere il tutto".


Tornando al concetto di Umanesimo, Ossola invoca infine il ritorno a un Umanesimo differente da quello che ha caratterizzato il '900: "L'Umanesimo di Dante e Leonardo consentiva di legare il mondo, di tenere insieme l'uomo con ciò che lo circondava sia vicino che lontano, sia in concreto che in astratto".


La cultura occidentale del Novecento ha invece spaccato il principio di analogia che aveva legato il mondo fino ad allora, consentendo le distinzioni e quindi la crescita delle culture totalitarie basate sulle differenze.


"Perché abbiamo rotto questa continuità tra il pensiero universale e l'Umanesimo? - si chiede Ossola - Fare dell'Umanesimo una parte a se stante rispetto all'universo, significa condannarlo alla disfatta. Perché nell'epoca della globalizzazione in cui l'individuo non conta più nulla, un Umanesimo così verrebbe distrutto".


Serve dunque ripensarlo nuovamente in termini universali come fece lo stesso Leonardo, che si prese il rischio di "squadernare l'universo", riuscendo così a scrivere le prime pagine della modernità, una modernità che come ha precisato Ossola è sempre stata da lui "pensata e non raggiunta a caso".


 

 

Notizie dal Comune

Obbligo di Green Pass

Da venerdì 15 ottobre 2021 per tutti i soggetti che, a qualsiasi titolo, svolgono la propria attività lavorativa o di formazione o di volontariato presso tutti gli edifici comunali, è fatto obbligo di possedere ed esibire a richiesta il Green Pass in corso di validità, ai sensi dell’art. 9-quinquies della Legge 87 del 17 giugno 2021. Il mancato possesso o esibizione del Green Pass impedisce l’accesso alla sede comunale. Non saranno esenti gli amministratori. Sindaco, assessori, e consiglieri comunali dovranno esibire la certificazione verde. Diversa la situazione per gli utenti. Non dovrà infatti mostrare il green pass chi si reca in un ufficio per l’erogazione di un servizio che l’amministrazione è tenuta a prestare. Niente green pass anche per i soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica. Per quanto riguarda il controllo del green pass è stato individuato personale addetto incaricato..  Può essere mostrata la certificazione in formato cartaceo o esibita attraverso la lettura del QR Code.  In caso di violazione degli obblighi suddetti è prevista la sanzione da 600,00 euro a 1500,00 euro.Le modalità operative per l‘organizzazione delle verifiche seguono le prescrizioni del decreto legge del 21 settembre 2021, numero 127. Sono ovviamente confermate le disposizioni concernenti l’obbligo di indossare la mascherina protettiva e di rilevare la temperatura corporea dei dipendenti ed utenti degli uffici pubblici ed aperti al pubblico e di impedire l’ingresso laddove venga rilevata una temperatura superiore a 37,5 gradi C°.

Contributi a integrazione canoni di locazione. Bando affitti 2021 aperto fino al 5 novembre

Fino al 5 novembre 2021 è aperto il bando per il contributo affitti che viene erogato dall'Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa ad integrazione del canone di locazione ai cittadini che ne fanno richiesta sulla base di una graduatoria che verrà stilata a seguito della compilazione delle domande. Il Fondo Affitti è un aiuto economico per chi paga un canone di locazione in un alloggio privato.

Servizi demografici: cambiano gli orari di apertura al pubblico

In capoluogo riapre l’Anagrafe, mentre a Spicchio Sovigliana un’ora in più al mattino.

Giornata dello Sport: il 3 ottobre torna uno degli eventi più attesi

Su viale Togliatti tutti potranno provare le discipline proposte dalle 20 associazioni partecipanti. 

Eventi

Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) – Finanziamento finalizzato al sostegno dell’accoglienza dei bambini nei servizi educativi per la prima infanzia (3 – 36 mesi) – Anno educativo 2021/22

Con la presente intendiamo portare a vostra conoscenza le politiche per l’infanzia, e in particolare quelle per la fascia d’età 0-3 anni, con le quali la Regione Toscana sta supportando i Comuni del territorio toscano.

L’investimento sulla prima infanzia infatti rappresenta per la Regione Toscana un’area di attenzione particolarmente importante, infatti l’integrazione alla nota di aggiornamento al DEFR 2021 e in particolare l'allegato 1 nel quale al progetto n. 12 “Successo scolastico e formativo” ha stabilito che la Regione:

- ponga in essere interventi per l’accesso ai servizi educativi per la prima infanzia, finalizzati agli standard di qualità dei servizi e all’abbattimento delle tariffe, anche per promuovere concretamente la parità di genere e la partecipazione delle donne al mercato del lavoro;

- realizzi azioni finalizzate al sostegno e allo sviluppo del sistema regionale dei servizi educativi per la prima infanzia.

Per l’anno educativo 2021/2022 la Regione Toscana ha messo a disposizione dei Comuni, tramite l’avviso pubblico Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC)” Euro13.869.076,00 per sostenere l’offerta dei servizi educativi per la prima infanzia.

Il Comune di Vinci ha finanziato i seguenti progetti:

1. sostegno nella copertura delle spese di gestione dei servizi educativi comunali;

2. sostegno dell'offerta di servizi educativi per la prima infanzia accreditati pubblici non comunali e privati accreditati, attraverso l'acquisto di posti-bambino da parte dell’Amministrazione comunale a favore delle famiglie rimaste in lista d’attesa nella graduatoria per il nido d’infanzia comunale.

Al Comune di Vinci per l’a.e. 2021/22 sono state assegnate risorse per un ammontare di Euro 50.500,71 di cui una parte copre l’acquisto posti per i bambini rimasti in lista d’attesa che frequenteranno i nidi d’infanzia privati accreditati, sopra citati con i quali il Comune di Vinci si è convenzionato. Le famiglie di questi bambini contribuiscono alla retta nella stessa maniera come se avessero un posto al nido comunale.

CONTRIBUTI STRAORDINARI IN FAVORE DELLA POPOLAZIONE COLPITA DAGLI EVENTI METEOROLOGICI DI NOVEMBRE 2019

La Regione Toscana, con ordinanza n. 120 del 12/07/2021, ha disposto la liquidazione di un importo pari al 60% rispetto al totale risultante dalla ricognizione effettuata.

 

Si comunica ai richiedenti che, al fine di procedere alla corresponsione del contributo nella misura indicata in precedenza, entro e non oltre il 31/10/2021, dovrà essere  presentata all’ufficio protocollo di questa Amministrazione, anche tramite pec (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), l’attestazione delle spese sostenute (fatture o scontrini “parlanti” o ricevute fiscali) debitamente quietanzate o corredate da documento che dimostri l'avvenuto pagamento a fronte del sostegno finanziario assegnato.

EVENTI OTTOBRE - VINCI 2021

EVENTI DI OTTOBRE 

 

TREKKING URBANO - VINCI SECONDARIA STREETART

sabato 16 ottobre, ritrovo Piazza Garibaldi ore 17.30

Alla scoperta dell'itinerario culturale dedicato alle vie secondarie del paese e al progetto ST[REET]ART.

Evento gratuito o su contributo volontario

Per prenotazioni contattare i numeri: 3498338263 -  3341804770


𝗖𝗜𝗡𝗘𝗠𝗔 𝗜𝗡 𝗖𝗢𝗡𝗖𝗘𝗥𝗧𝗢 - 𝗦𝗧𝗢𝗥𝗜𝗔 𝗗𝗜 𝗨𝗡 𝗖𝗜𝗡𝗘𝗙𝗜𝗟𝗢 𝗤𝗨𝗔𝗟𝗨𝗡𝗤𝗨𝗘

Sabato 16 ottobre ore 21.00 e domenica 17 ottobre, alle ore 17 - Teatro della Misericordia di Vinci

Una coinvolgente lettura scenica, con musiche suonate dal vivo al pianoforte, tratte dalle più belle colonne sonore di sempre.

Un viaggio attraverso la storia del cinema, toccando le tappe che hanno fatto grande la settima arte. Da un racconto di Mattia Fornabaio che parla di cinema e di "cinefilia".

Mattia Fornabaio - Attore
Ilaria Posarelli - Pianoforte
Due serate in cui innamorarsi di nuovo del cinema.

POSTI LIMITATI - PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA:
329 8574777 (anche tramite WhatsApp) - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Intero € 12.00
Ridotto Under 25, Over 65, Residenti Vinci € 10.00
Bambini fino a 12 anni € 5.00

Accesso consentito secondo le norme anti-Covid19 in vigore. 

______________________________________________________________________________________________________________________

PRESENTAZIONE DELLA GUIDA La Via Medicea da Prato a Fucecchio tra storia, arte e natura.

giovedì 21 ottobre ore 21.00, Mulino del Ronzone ( Via Orbignanese, 11)

La guida raccoglie preziosi suggerimenti sulle quattro tappe del cammino presenti sul Montalbano, alla scoperta delle Ville dei Medici, dei Musei, delle Chiese e dei tratti del Barco Reale Mediceo ancora oggi visibili.

Intervento dell'Assessore al Turismo Paolo Frese e della Direttrice del Museo Leonardiano Roberta Barsanti  che ci parlerà di come erano i mulini al tempo di Leonardo e di qual era la loro funzione. L' evento sarà accompagnato da intermezzi musicali a cura Dell'Associazione Suonamidite.

 Scritta da Andrea Cuminatto ed edita da Fusta Editore

EVENTO GRATUITO SU PRENOTAZIONE DA FARE AL NUMERO 05719.33285 O Scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ingresso consentito con Green pass


GIORNATA NAZIONALE TREKKING URBANO

domenica 31 ottobre,  ore 17.00 Vinci

“Il follo volo”

A cura della Pro Loco Vinci

Evento su contributo volontario su prenotazione : 3498338263 -  3341804770


I RACCONTI DEL TERRORE

Sabato 30 ottobre ore 21.00 e domenica 31 ottobre, alle ore 17 - Teatro della Misericordia di Vinci

Un’incursione nella mente oscura e perversa dello scrittore Edgar Allan Poe.

Attraverso tre dei suoi più terrificanti racconti, che indagano le piaghe più nascoste e gli incubi dell’uomo, affronteremo un viaggio affascinante nei meandri del teatro e del mistero.

La narrazione di Mattia Fornabio sarà accompagnata da una suggestiva musica eseguita dal vivo al pianoforte da Ilaria Posarelli, che ci porterà dentro l’atmosfera enigmatica e oscura dei racconti.

Intero € 12.00
Ridotto Under 25, Over 65, Residenti Vinci € 10.00
Bambini fino a 12 anni € 5.00

Ingresso su prenotazione: TELEFONO:329 8574777 E-MAIL: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ingresso consentito con Green pass.


MUSEO LEONARDIANO, CASA NATALE E MOSTRA LA PITTURA

MUSEO E CASA NATALE: TUTTI I GIORNI DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 18.00
MOSTRA LEONARDO E LA PITTURA: TUTTI I GIORNI DALLE ORE 10.30 ALLE ORE 18.30
 
INFO E PRENOTAZIONI : www.museoleonardiano.it
 
Si avvisano i visitatori che,  in base alle disposizioni previste dal DL n°105 del 23 Luglio/2021 per  fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, dal giorno 6 Agosto  l’accesso ai locali del Museo Leonardiano, della Casa Natale e della sezione Leonardo e la pittura alla Villa del Ferrale sarà permesso ai soli possessori di Green Pass, ai quali sarà richiesto di esibire la certificazione al momento dell'ingresso unitamente a un documento di identità.
 
TUTTE LE INFORMAZIONI QUI

Ufficio Turistico Città di Vinci

Via Montalbano, 1 - 50059 Vinci (FI)

Tel. + 39 0571933285 - www.vinciturismo.com

Seguici su Facebook: Ufficio Turistico Città di Vinci 

Seguici su Instagram: ufficioturistico_Vinci

Aperto tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 18.00


PROSSIMI EVENTI 2021

 PROSSIMI EVENTI NOVEMBRE 


FESTIVAL FUCINIANO

venerdì 19 novembre, 21.30 Teatro di Vinci

La caccia, gli amori, i paesaggi e i divertimenti nella pittura macchiaiola

La caccia, il paesaggio e i luoghi dell’ispirazione. I macchiaioli e i pittori amici del Fucini.

Serata a cura del critico d’arte Andrea Baldinotti

Letture di Andrea Giuntini

EVENTO GRATUITO SU PRENOTAZIONE DA FARE AL NUMERO 0571933285 O Scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


PREMIO LI OMINI BONI

domenica 28 novembre, ore 16.00 - TEATRO DI VINCI 


Ufficio Turistico Città di Vinci

Via Montalbano, 1 - 50059 Vinci (FI)

Tel. + 39 0571933285 - www.vinciturismo.com

Seguici su Facebook: Ufficio Turistico Città di Vinci 

Seguici su Instagram: ufficioturistico_Vinci

Aperto tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 18.00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  • Unione dei Comune Empolese-Valdelsa
  • Toscana ovunque bella
  • INFORMABENE

Link utili

Torna all'inizio del contenuto