Informativa generale


Il problema degli scarichi

Gli scarichi domestici provenienti dai servizi igienici, dalla cucina, dagli acquai, delle lavatrici e lavastoviglie ed in generale dal sistema idraulico di un edificio rappresentano un problema di natura ambientale che richiede attenzione da parte di chi utilizza immobili a qualunque titolo di proprietà o d'uso, ivi compresi coloro che detengono l'immobile in affitto temporaneo o in comodato. Le norme in questa materia che è necessario conoscere e rispettare sono contenute nel D.Lgs.152/1999, L.R.64/2001 Regolamento Regionale.28R/2003 e nel regolamento comunale in materia di scarichi, approvato con delibera del CC n° 16/2004. Informazioni sono disponibili presso l'Ufficio Ambiente del Comune di Vinci.


Obbligo di scarico in fognatura

Se l'edificio è posto in area comunale servita da fognatura pubblica, è obbligatorio l'allacciamento effettivamente funzionante con la fognatura che va richiesto, al gestore dei servizi idrici Acque Spa; per lo smaltimento delle acque reflue domestiche si paga con la bolletta dell' acqua il canone di fognatura e depurazione;

N.B. taluno confonde erroneamente la fognatura pubblica con le canalizzazioni delle acque meteoriche, presenti ovunque, che recapitano in acque superficiali senza addurre le acque di scarico al depuratore; gli scarichi domestici in queste malintese "fognature" se non autorizzati sono abusivi e passibili di sanzioni oltre che di procedimento penale.


Autorizzazione allo scarico fuori fognatura

Se è dimostrata l'impossibilità pratica ad allacciarsi alle fognature comunali, situazione frequente nelle case sparse e nelle frazioni minori, è necessario ottenere l'autorizzazione comunale allo scarico fuori fognatura. Le norme tecniche e procedurali per ottenere l'autorizzazione per lo scarico domestico fuori fognatura, sono principalmente contenute nel regolamento regionale 28/R del 23 maggio 2003 pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n° 23 del 28 maggio 2003, oltre che sull'apposito regolamento comunale per gli scarichi domestici in aree non servite da fognatura approvato con Del. CC 16/2004.


Autorizzazione per scarichi esistenti al 28.05.03

Ai sensi dell'art 19 del regolamento regionale citato, gli scarichi domestici già esistenti alla data del 28 maggio 2003, se sottoposti a richiesta di autorizzazione entro il 31 dicembre 2004 sono autorizzabili a condizione che rispettino la norma stabilita dall' allegato 5 alla delibera del Comitato interministeriale per la tutela delle acque del 04.02.1977 nella parte che tratta gli scarichi ed a condizione che il titolare dimostri e garantisca nel tempo il corretto stato di manutenzione e funzionamento ed il rispetto delle condizioni di autorizzazione.


Scadenza del 31.12.2004 per la regolarizzazione degli scarichi esistenti

A norma del comma 11, art. 62 del D.lgs 152/99 e successive proroghe, gli scarichi esistenti dovevano essere autorizzati entro il 31.12.2004; successivamente la domanda non può che essere presentata come nuovo scarico e segue le procedure e le regole dei nuovi scarichi.

Alla data indicata nel comune di Vinci erano state presentate 890 domande molte delle quali comprendenti diverse unità immobiliari o abitative.


Autorizzazione per scarichi nuovi o comunque superiori a 100 A.E.

Per gli scarichi attivati dopo il 28 maggio 2003 è necessario che questi rispettino i trattamenti appropriati previsti dal regolamento regionale 28/R con particolare riferimento all'allegato 2, oppure che sia spiegata l'impossibilità o l'inopportunità di adottare uno di quei trattamenti e la soluzione alternativa proposta; alle medesime condizioni sono soggetti tutti gli scarichi superiori a 100 Abitanti Equivalenti.

- Modello di richiesta autorizzazione scarichi fuori fognatura


Parere preventivo per nuovi scarichi

Prima di realizzare uno scarico è possibile richiedere un parere preventivo alla Amministrazione comunale, presentando istanza su apposito modello, a cui si allega la medesima documentazione necessaria per la domanda di autorizzazione. Se il parere dell'Amministrazione è favorevole, in sede di domanda, quando viene attivato lo scarico, non occorre riversare gli oneri istruttori e ripresentare la documentazione, a condizione che si dichiari l'esatta conformità dello scarico al progetto già depositato.

Il parere preventivo non esime tuttavia il richiedente ed il tecnico da questi incaricato dalla responsabilità circa l'effettiva funzionalità dello scarico; l'ufficio comunale si limita infatti a verificare la completezza della documentazione e delle dichiarazioni contenute nella domanda di parere e nella documentazione allegata.

- Modello di richiesta parere preventivo


Oneri di istruttoria

Alla domanda di autorizzazione deve essere allegata attestazione di versamento di € 25 per scarichi esistenti e di € 40 per scarichi nuovi a titolo di oneri di istruttoria.


Progettazione, realizzazione e manutenzione degli scarichi

In tutti i casi per ottenere l'autorizzazione è necessaria una documentazione descrittiva completa e correttamente redatta, nel rispetto non solo di norme di legge e regolamentari, ma anche delle buone norme di realizzazione e di successiva gestione dell'impianto. Ciò richiede l'opera di un tecnico che assuma la responsabilità dell' l'idoneità dell'impianto e delle modalità di gestione. Si tenga presente inoltre che gli impianti di depurazione richiedono comunque una manutenzione sistematica e costante che comporta alcune competenze


Rinnovo e subingresso

Le autorizzazioni agli scarichi domestici fuori fognatura, ossia in acque superficiali o su suolo, devono essere rinnovate ogni 4 anni, tuttavia si intendono rinnovate tacitamente se non risultano modificate le quantità e la qualità degli scarichi; in sostanza se nulla cambia rispetto alla domanda già presentata ed approvata.

Nel caso cambi la titolarità dello scarico, ossia cambino gli inquilini di una unità immobiliare per contratto di compravendita, di affitto o di comodato o anche di fatto, cambia anche automaticamente la titolarità della autorizzazione allo scarico, senza bisogno di procedere a comunicazioni al Comune.

Chi subentra a qualunque titolo in una abitazione o in una attività ha l'obbligo di accertarsi dell'esistenza dell'autorizzazione allo scarico e di conoscerne il contenuto ed ha il diritto di ricevere dalla parte cedente l'atto autorizzatorio.

Chi cede ad altri l'uso di un immobile, a qualsiasi titolo, ha l'obbligo di trasmettere l'atto autorizzatorio al nuovo titolare: la mancanza di autorizzazione allo scarico fuori fognatura è giusta causa per richiedere il risarcimento dei danni per la mancata autorizzazione per cessione senza autorizzazione, ivi compresi tutti i costi per ottenere l'autorizzazione; chi cede infatti è tenuto a cedere un immobile utilizzabile ed in regola anche con gli scarichi.


Obbligo di allacciamento alla fognatura

Nel caso che la zona venisse, per ampliamento della rete fognaria, servita dalla fognatura pubblica successivamente al rilascio della autorizzazione, i titolari della stessa, che automaticamente decade, sono tenuti a provvedere tempestivamente all'allacciamento.


Sanzioni

La legge prevede in caso di scarichi domestici fuori fognatura non autorizzati sanzioni da un minimo di 5.164 € ad un massimo di 51.645 €

Notizie dal Comune

Vinci, nuova "donazione" di olio al nido


 
Olive raccolte dagli alberi di proprietà comunale. Il sindaco Torchia e l'assessore Frese: “Iniziativa che ci riempie di orgoglio”

Vinci, 29 novembre 2022. L’olio del Comune torna sulla tavola del nido. Continua a Vinci la raccolta delle olive degli alberi di proprietà comunale, il cui risultato finale è un ottimo olio per i bambini da 0 a 3 anni. Il frantoio Conio 18 ha gratuitamente provveduto alla raccolta delle olive e alla produzione di un olio di ottima qualità: un regalo per i più piccoli, che potranno gustare uno dei prodotti tipici del territorio. Si tratta della seconda raccolta dopo quella terminata l’11 novembre dall’agriturismo Il Piastrino.

Alla consegna dell’olio raccolto dal frantoio Conio 18 erano presenti il sindaco di Vinci Giuseppe Torchia, l'assessore allo Sviluppo economico Paolo Frese e il titolare dell'azienda, Domenico Fazio.
E' la seconda tappa di una iniziativa che ci riempie di orgoglio e ci rende davvero felici – hanno dichiarato il sindaco Torchia e l'assessore Frese -. Siamo sicuri che i bambini apprezzeranno questo regalo, simbolo di tutto ciò che di bello c'è nel nostro territorio”.

Eventi Novembre 2022

Eventi Novembre 2022

Vinci, una nuova panchina rossa contro la violenza sulle donne

Inaugurata oggi in via Giovanni XXIII. La vicesindaca Iallorenzi: “Sopra ci sono scritti numeri di telefono dei centri anti violenza”

Vinci, il Comune consegna ai bambini le borracce donate da Acqua spa

Il progetto 'Acqua buona' risguarda 120 bambini a Vinci e proseguirà negli altri Comuni dell'Empolese-Valdelsa

Eventi

Eventi Dicembre 2022

GLI EVENTI DI DICEMBRE, NEL COMUNE DI VINCI

 

Sabato 3 dicembre, ore 16.30

Sala della Chiesa di Santa Mari a Petroio, Via Petroio 74, Vinci

Solstizio d'inverno. La festa della luce

Racconto della fiaba La Signora Holle nella versione dei Fratelli Grimm, canti invernali e realizzazione di una corona di Natale

Per bambini da 4 anni in su. Attività gratuita.

Info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 333 6104480


Sabato 3 dicembre, ore 21.30

Teatro di Vinci

Amore a tempo di musica

Commedia musicale di Silvia Nanni, regia di Claudio Benvenuti, laboratorio di musical del CFCM, band del CFCM

Ingresso a offerta libera

Info: cfcm@libero.it - 348 2737140 - www.cfcmsovigliana.it


Domenica 11 dicembre, ore 15.30

Museo Leonardiano

La domenica leonardiana. Un addobbo geniale

Attività didattiche sul Natale per bambini da 6 a 11 anni

€ 5,00 a partecipante

Info e prenotazioni: 0571 933285 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Giovedì 15, ore 17.30

Biblioteca dei Ragazzi, Sovigliana

Storie per tutti i sensi. Soffice come la neve

Attività didattica gratuita per bambini da 0 a 36 mesi

Info e prenotazioni: 0571 902292 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

Contributo per gli immobili privati danneggiati dagli eventi meteo del Novembre 2019

Si comunica che con l'adozione dell'OCDPC 932 del 13/10/2022 (pubblicazione in G.U. del 22/10) prende il via la procedura lettera E per gli immobili privati danneggiati dagli eventi meteo del Novembre 2019.
Si tratta del contributo di ripristino che fa seguito al primo contributo di immediato sostegno e che rimborsa fino all'80% dei danni all'immobile nel caso di prima casa, o fino al 50% nel caso di seconda casa.
Considerato che la suddetta ordinanza fissa il termine per la presentazione delle domande al 40esimo giorno dalla pubblicazione della stessa in G.U., i cittadini che hanno già inoltrato entro i termini previsti la Domanda Mod.B1, dovranno produrre la nuova domanda completa di allegati entro e non oltre il 1 dicembre p.v.

Avviso di consultaz. pubblica ex art. 5, c. 2 del D. lgs. 175/16 con oggetto la deliberazione di approvazione dell’operazione MultiUtility per la creazione di una holding di servizi della Toscana ed operazioni conseguenti – Ulteriore rett. Allegati

A seguito di comunicazione ricevuta in data odierna per Pec (prot. n. 26827) da Alia Sevizi Ambientali Spa, si rende necessario sostituire alcuni documenti allegati allo schema di deliberazione, pubblicato con avviso del 11 ottobre 2022, e avente oggetto “SERVIZI PUBBLICI LOCALI - deliberazione di approvazione dell’operazione MultiUtility per la creazione di una holding di servizi della Toscana. Approvazione modifiche statutarie in Alia Servizi Ambientali S.p.A. (“Alia”) ed operazioni conseguenti.”

Gli allegati che si intendono sostituiti sono:

All 6 - Statuto MultiUtility - Per Fusione e prima della Quotazione

All 17b - Analisi partecipazioni valore nominale

 

I soggetti interessati (cittadini, imprese, associazioni, società civile, etc.), possono far pervenire le osservazioni e proposte rispetto alla deliberazione in consultazione

 entro tro le ore 18,00 del giorno 17 OTTOBRE 2022 tramite PEC all’indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e posta elettronica all’email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

con oggetto: “Osservazioni alla proposta di deliberazione del Consiglio Comunale di approvazione dell’OPERAZIONE MULTYUTILITY E OPERAZIONI CONSEGUENTI”

 

 

Avviso di consultazione pubbl. ai sensi dell’art. 5, comma 2 del D. lgs. 175/16 con oggetto la deliberazione di approvazione dell’operazione MultiUtility per la creazione di una holding di servizi della Toscana ed operazioni conseguenti – Rettif. allegati

A seguito di comunicazione ricevuta in data odierna per Pec (prot. n. 26601) da Alia Sevizi Ambientali Spa, si rende necessario sostituire alcuni documenti allegati allo schema di deliberazione, pubblicato con avviso del 4 ottobre 2022, e avente oggetto “SERVIZI PUBBLICI LOCALI - deliberazione di approvazione dell’operazione MultiUtility per la creazione di una holding di servizi della Toscana. Approvazione modifiche statutarie in Alia Servizi Ambientali S.p.A. (“Alia”) ed operazioni conseguenti.”

Gli allegati che si intendono sostituiti sono (aprire il link per consultarli):
All 6 - Statuto MultiUtility - Per Fusione e prima della Quotazione
All 17a - Analisi partecipazioni valore economico
All 17b - Analisi partecipazioni valore nominale

I soggetti interessati (cittadini, imprese, associazioni, società civile, etc.), possono far pervenire le osservazioni e proposte rispetto alla deliberazione in consultazione entro le ore 18,00 del giorno 17 OTTOBRE 2022 tramite PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e posta elettronica all’email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
con oggetto:
“Osservazioni alla proposta di deliberazione del Consiglio Comunale di approvazione dell’OPERAZIONE MULTYUTILITY E OPERAZIONI CONSEGUENTI”

Link utili

Torna all'inizio del contenuto